martedì 29 aprile 2014

III Incontro Associazioni e Appassionati Modellismo Ferroviario - Tropea 27 Aprile 2014

(A cura di Davide Godano)

HOME PAGE

Giorno 27 Aprile si è svolta presso la sede sociale del "Gruppo Fermodellistico Tropeano" la III Riunione delle Associazioni e Appassionati di Modellismo Ferroviario calabresi e siciliane.
L'appuntamento fortemente voluto dai soci del GFT ha come significato principale quello di essere un veicolo di aggregazione e promozione fra le varie realtà fermodellistiche di queste regioni.
Durante la riunione, ogni Club per indicazione del proprio presidente  ha promosso le attività sociali e organizzative in preparazione, tipo gite sociali, seminari e mostre di settore, Queste ultime, a nostro avviso, molto importanti per i neofiti che le visitano, dove possono trovare le risposte giuste ai vari dubbi tecnici e modellistici.
L'occasione è stata inoltre propizia per la presentazione delle ultime novità RIVAROSSI e LIMA Exspert , per Hornby Italia erano presenti Daniela Merigo e Massimo Greco.

Sempre nell'ambito delle presentazioni modellistiche non poteva mancare la presenza della GIEFFECI storico importatore del marchio ROCO in Italia che tramite l'attenzione e l'amicizia del suo titolare Faustino Faustini ha tenuto a presentare 5 nuovi modelli appena immessi sul mercato italiano.
Alla Riunione hanno partecipato i soci delle seguenti Associazioni:



AMC(Associazione Modellisti Catanzaresi), AFC(Associazione Ferrovie in Calabria), AFS(Associazione Ferrovie Siciliane), AMR(Associazione Modellisti Reggini), FREMO-Calabria, GFR(Gruppo Fermodellistico Rhegium), G.S.FREMO-Catania, GFT(Gruppo Fermodellistico Tropeano).
Abbiamo inoltre avuto il piacere di aver partecipi tanti appassionati che non fanno parte di Associazioni costituite ma la loro presenza è stata ugualmente gradita e piena di disponibilità nel migliorare ulteriormente la diffusione del modellismo ferroviario sul nostro territorio. 

Di seguito il programma svolto durante la giornata:

  • Ore 10:00 Arrivo dei partecipanti ;
    Locandina dell'evento
  • Ore 10:20 Breve saluto del GFT agli ospiti ;
  • Ore 10:25 Promozione delle  future manifestazioni modellistiche organizzate dalle associazioni presenti ;
  • Ore 11:00 "Presentazione delle Novità RIVAROSSI e LIMA Expert. Per Hornby Italia saranno presenti Massimo Greco e Daniela Merigo ";
  • Ore 12:00 "Presentazione di 5 Nuovi Modelli ROCO by GIEFFECI a cura di Davide Godano e Luca Berardocco staff GFT. Omaggio cataloghi ROCO per tutti i presenti.
  • Ore 12:30 Esposizione con spiegazioni tecniche di vari lavori modellistici realizzati dai soci delle associazioni presenti: elaborazioni rotabili, accessori modellistici, applicazione digitale, moduli FREMO  e altro ancora... ;
  • Ore 13:30 Pranzo sociale presso Trattoria “Da Franco” località Brattirò a base di cucina tipica. Menù completo €20,00 (si richiede conferma di partecipazione 2 gg prima dell’evento) ;
  • Le novità presentate da ROCO by GIEFFECI in bellavista sul plastico GFT
  • Ore 15:00 Sessione operativa di vari modelli sul plastico sociale GFT con l’ausilio del sistema digitale ROCO Z21. La partecipazione è aperta a tutti coloro che vorranno far circolare anche i propri rotabili. Per chi avesse necessità il plastico sociale GFT funziona anche in analogico ;
Il GFT ringrazia tutti gli amici che nell'occasione ci hanno onorato della loro presenza dando appuntamento alle prossime manifestazioni qui a Tropea!!!

"Gruppo Fermodellistico Tropeano"



VIDEO PRESENTAZIONE NOVITA' ROCO by GIEFFECI 2014

La sala riunione durante l'intervento di Mario De Prisco per FREMO-Calabria
Il pubblico presente segue la presentazione di FREMO-Calabria

FREMO-Calabria ha annunciato per ottobre 2014 l'organizzazione del II Meeting
Antonio e Francesco Rugero in rappresentanza dell'AMC di Catanzaro

Mario De Prisco  consegna a Nino Caldarella una pergamena di ringraziamento
per il prezioso contributo alle attività realizzative e sociali di FREMO-Calabria
Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a Mimmo Caridi
per  il supporto di archivio offerto a FREMO-Calabria

Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a Roberto Copia
(AFS) per le collaborazioni di FREMO-Calabria alla manifestazioni di MEMO  
Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a Michele Marletta
e a tutto  G.S. FREMO-Catania per il comune progetto e collaborazione. 




Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a Saverio Ciccarelli
per la preziosa collaborazione in occasione del primo meeting di FREMO-Calabria
Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a 
Franco Cesario  per la realizzazione di un modulo FREMO.



Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a 
Fortunato Torchia per la realizzazione di un modulo FREMO.
Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a 
Mimmo Pennestrì per la realizzazione di un modulo FREMO.

Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a 
Totò Incandela per la realizzazione di un modulo FREMO.

Mario De Prisco consegna una pergamena di ringraziamento a Lino Mesiano
 per la realizzazione di un modulo FREMO.



.Mario De Prisco consegna anche a Davide Godano una pergamena per il 
contributo profuso a FREMO-Calabria.
Saverio e Lino mostrano con orgoglio i riconoscimenti ricevuti da Mario De Prisco



Orazio Cipriani (GFR) insieme ad Enzo Annuario (AFS) annunciano un
progetto comune per organizzare un congresso FIMF in riva allo stretto
Presentazione delle novità di LIMA Expert e RIVAROSSI a cura di
Massimo Greco e Daniela Merigo per HORNBY Italia.
Il nostro Girolamo Zurzolo e Signora
I coniugi Marletta durante la conferenza
L'artiglieria pesante del GFT con Totò Incandela



Supermariofremo!!!
Il socio onorario del GFT l'Ing. Nino Caldarella, amico e impareggiabile
esperto di ferrovia e storico del modellismo ferroviario

L'angolo di presentazione delle novità ROCO by GIEFFECI

Il modulo FREMO a scartamento ridotto con una bellissima riproduzione
 di una Emmina realizzati da Silvestro Zitelli del G.S.FREMO-Calabria
Altro materiale informativo inrente i luoghi riprodotti sui moduli da Silvestro Zitelli


I soci dell'AMR 

Il nostro Luca Berardocco segue con interesse le varie relazioni

Massimo Greco presenta le novità LIMA Expert e RIVAROSSI
Particolare dell'ETR 401

Particolare del frontale dell'ETR 450
I due elettrotreni  esposti nella versione di 4 unità

Direttamente da Castrovillari gli amici Leonardo D'Amico, Giovanni Bonifati
Roberto Galati dell'Associazione Ferrovie In Calabria relaziona i presenti
sullo stato della linea calabrese.

Foto di gruppo dei soci del GFT insieme a 
Daniela Merigo e Massimo Greco
I soci GFT e FREMO-Calabria 
con gli ospiti della HORNBY Italia

Il pranzo sociale 
Franco Cesario brinda alla bella giornata 

Foto di gruppo del GFT con gli amici della provincia di Cosenza
Da sx Michele, Orazio, Antonio, Mimmo, Francesco e Davide

Strenata pomeridiana sul plastico sociale 
Mimmo Pennestrì ha divertito i presenti con le elaborazioni dei suoi modelli
personalizzati con il lok sound con tanto di inno nazionale

La Gr.685 Os.Kar versione Orient Express digital sound di Mimmo Pennestrì

lunedì 7 aprile 2014

Plastici Ferroviari in Calabria...

Conosciamo il Plastico VELONA'
Da Reggio Calabria un Impianto Ferroviario Complesso 
"Splendido Mix fra Grandi e  Piccoli Dettagli Fermodellistici"
(A cura di Davide Godano)

Domenica 6 Aprile 2014, 
in compagnia dell'amico Mario De Prisco siamo stati a Reggio Calabria per una gradita  visita agli amici Mimmo( padre) e Alessandro (figlio) Velonà , soci e colonne portanti del GFR(Gruppo Fermodellistico Rhegium).
Giunti a Reggio Calabria alle 10:30 circa, veniamo accolti con grande ospitalità a casa della famiglia Velonà.
Il tempo per i saluti e qualche simpatica chiacchierata,  che verso le 11:00 veniamo raggiunti dall'altro grande amico reggino Mimmo Caridi, anche egli socio del GFR.
Con il gruppo di ospiti al completo i padroni di casa ci conducono presso la sala del loro Sancta Sanctorum dedicato al modellismo ferroviario...
Appena entriamo si nota da subito che nella famiglia Velonà il modellismo ferroviario ha radici profonde. Il numero di teche per l'esposizione dei modelli è veramente notevole e ci testimonia una storia modellistica iniziata sin dal primo dopoguerra.
Naturalmente alla grande collezione di rotabili fa eco un bellissimo plastico in scala H0 in stile italiano, opera di Mimmo e Alessandro.
Il tipo di realizzazione segue il concetto classico di impianto fisso, infatti le sue dimensioni si sviluppano lungo tutte le 4 pareti perimetrali della stanza. Per accedere all'interno della stanza è stato realizzato un modulo amovibile (completo di carrello rotabile) di facile inserimento in caso di utilizzo del plastico. 
Da notare  in questo  lavoro  la precisione dei cablaggi che uniscono la linea aerea (perfettamente funzionante) del modulo amovibile ai due estremi  dell'impianto fisso.
Il tracciato del plastico dispone di ben 3 linee ferroviarie, una elettrificata, una a trazione termica e infine  una a scartamento ridotto, quest'ultima però in fase di realizzazione.
Il transito dei convogli è gestito da una stazione di media importanza e da un'altra di dimensioni decisamente più modeste e infine una piccola stazione di testa che serve sia la linea a trazione termica che quella annessa a scartamento ridotto.
Alle stazioni seguono una serie di impianti complessi tra i quali spicca un deposito locomotive completo di piattaforma girevole provvisto di catenaria.
Gli interni delle rimesse sono completamente ricostruiti in ogni piccolo dettaglio, frutto di un lavoro certosino e di raffinatezza modellistica che rende questa parte del plastico di particolare interesse.
Più avanti troviamo le sezioni ferroviarie dedicate al carico/scarico delle automobili è un grande impianto carico/scarico containers, anch'essi di grande effetto scenico. A seguire troviamo una sezione dedicata ad un impianto di demolizione  rotabili, vera chicca modellistica per un plastico, curata e realizzata in ogni minimo dettaglio.
La parte paesaggistica si ispira alle zone dell'Italia meridionale, dove sono visibili piante di ulivo, aranceti e viti, queste ultime inserite con una deliziosa coltivazione a terrazze.
Infine arriviamo al cuore dell'impianto, uno spettacolare BANCO ACEI, del quale i Velonà tengono a precisare che per la sua realizzazione è stato fondamentale il contributo tecnico e operativo di Mimmo Caridi.
Il quadro sinottico riproduce nel dettaglio ogni parte dell'impianto e le sue  caratteristiche tecniche sfiorano quello degli impianti reali.
Brevemente in queste poche righe,  ho cercato di raccontare quello che Mimmo e Alessandro hanno realizzato in tanti anni di passione per il modellismo ferroviario che il padre ha saputo trasmettere al figlio in maniera meravigliosa, cosa che purtroppo non sempre accade.
A suggello  della bellissima giornata il gruppo di amici è rimasto ospite della famiglia Velonà, dove abbiamo potuto gustare l'ottimo pranzo preparato dalla Sig.ra Velonà, alla quale facciamo nuovamente i nostri più sinceri complimenti.
Verso le 16:00 Io e Mario ringraziamo e salutiamo  i cari amici reggini per la meravigliosa giornata trascorsa insieme , ridandoci appuntamento qui a Tropea per il 27 Aprile in occasione della III edizione della Riunione delle Associazioni di Modellismo Ferroviario...

Desidero  pubblicamente fare i miei più sinceri complimenti a Mimmo e Alessandro per il bellissimo impianto ferroviario che sono riusciti a realizzare e ringraziarli nuovamente per la fantastica accoglienza che tutta la famiglia Velonà ci ha saputo regalare, grazie di cuore!!!

Con sincera amicizia 
Davide Godano
(Gruppo Fermodellistico Tropeano)

Ma ora spazio al reportage fotografico:

Foto: I raffinati dettagli riprodotti all'interno  delle rimesse.
Foto: I raffinati dettagli riprodotti all'interno  delle rimesse.


Foto: I raffinati dettagli riprodotti all'interno  delle rimesse.
Foto: La zona della rimessa locomotive con annessa piattaforma girevole.

Foto: Il piazzale della stazione principale con diversi convogli in sosta.
Foto: Altri particolari del piazzale della stazione principale.

Foto: Radice Est della stazione principale.
Foto: Due E 424 di epoche diverse  presso i tronchi  del deposito locomotive.

Foto: Locomotori in sosta presso la piattaforma girevole del deposito locomotive.
Foto: Particolari della piattaforma girevole.

Foto: Particolari della raggiera della piattaforma girevole.
Foto: Particolari della palificazione nella radice est della stazione principale.

Foto: Radice ovest della stazione principale.
Foto: Particolare dell'impianto di carico/scarico delle automobili.

Foto: Immancabile la zona con il Magazzino Merci.
Foto: Cabina di Blocco con i particolari degli interni perfettamente riprodotti.

Foto: Fabbricato Viaggiatori della stazione principale.
Foto: Il grande Banco ACEI, particolare del pannello sinottico.

Foto: Maggiori dettagli del pannello sinottico.
Foto: Particolare della zona stoccaggio containers.

Foto: La stazione secondaria con annesso impianto di demolizione rotabili.
Foto: Particolare dell'impianto demolizione rotabili.

Foto: Altri particolari dell'impianto di demolizione dei rotabili.
Foto: Dettaglio di una E 656 in fase di smantellamento.

Foto: Particolare di portale di galleria.
Foto: Vista d'insieme del cavalcavia ferroviario.

Foto: Particolare della struttura del cavalcavia.
Foto: La piccola piattaforma girevole a scartamento ridotto della piccola stazione.

Foto: Particolari dei portoni della rimessa locomotive.
Foto:  Particolare dei circuiti e ralays all'interno del Banco ACEI.

Foto: I relays ROCO utilizzati all'interno del BANCO ACEI.
Foto: Da Sx Mimmo Velonà, Mario e Mimmo Caridi .

Foto: Alcune delle teche espositive della collezione Velonà.
Foto: Altre teche espositive della collezione Velonà.

Foto: Ancora teche espositive della collezione Velonà.
Foto: L'altro pannello di relays del BANCO ACEI.

Foto: La stazione principale.
Foto: Una scenetta con i pompieri in opera di soccorso.

Foto: E626 ferme sul tronchino prima di essere smantellate.
Foto: Particolari della rimessa locomotive.

Foto: La piattaforma girevole.
Foto: La piattaforma girevole vista da un tronchino.

Foto: Da sx Mario, Mimmo V.,Alessandro, Mimmo C., Davide.
Foto: Torre piezometrica.

Foto: Particolari degli interni della rimessa locomotive.
Foto: Particolari degli interni della rimessa locomotive.

Foto: Particolari degli interni della rimessa locomotive.
Foto: Merci in fase di smistamento presso il Magazzino Merce.

Foto: Il piazzale della stazione principale visto dall'altezza del binario.
Foto: Fosse d'ispezione con le carrozze  uic x.

Foto: Da sx Mario e Mimmo V.
Foto: Alessandro mostra la zona Deposito.

Foto: Mimmo Caridi descrive i lavori eseguiti sul Banco ACEI.
Foto: Da sx Mario, Mimmo V. e Mimmo C.

Foto: Da Sx Alessandro, Davide, Mimmo V. e Mimmo C.
Foto: Mario De Prisco.

Foto: Da Sx Mimmo e Alessandro Velonà.
Foto: Una delle prime loco LIMA( anni '50) acquistate da Mimmo Velonà.

Foto: Particolare della gru per lo stoccaggio dei containers.
Foto: Fabbricato dei ferrovieri  adiacente la stazione principale.

Foto: Scenetta con la raccolte delle arance con un piccolo casotto rurale.
Foto: Particolare di un tipico uliveto meridionale.